‘Sig.ra. La Marvel potrebbe essere diversa dai fumetti, ma è parte integrante del futuro del MCU

Una delle domande più grandi Signora Marvel era il modo in cui la nuova serie Disney+ avrebbe affrontato i superpoteri di Kamala Khan e come lei li avrebbe raggiunti. Anche dai trailer dello show, era evidente che le sue abilità avevano subito una marcata trasformazione nel passaggio del personaggio dai fumetti al piccolo schermo. Nei primi due episodi, ha iniziato solo a grattare la superficie di ciò che poteva fare con il suo misterioso braccialetto, così come da dove veniva. Come Signora Marvel raggiunto il suo punto centrale con l’uscita del terzo episodio mercoledì, Kamala ha finalmente iniziato a ottenere alcune risposte.

Prima di esplorare le rivelazioni dell’episodio di questa settimana, rivisitiamo le origini di Kamala nei fumetti. (Per ulteriori informazioni sulla storia dei fumetti di Ms. Marvel, dai un’occhiata alla mia anteprima della serie all’inizio di questo mese.) Comics Kamala acquisisce le sue abilità non attraverso un braccialetto mistico, ma perché cade in una Nebbia Terrigena che sblocca i suoi superpoteri latenti. Come scopre in seguito, Kamala è un disumano, il che la rende un membro di un’antica razza di superumani originariamente creati attraverso esperimenti condotti dall’alieno Kree. (Ne parleremo più avanti.) I suoi geni inumani la collegano al più ampio Universo Marvel e alla sua storia, e abbastanza presto, Kamala arriva sotto la supervisione della Famiglia Reale Inumana e si allea con il loro enorme cane di teletrasporto mentre padroneggia il suo polimorfico abilità. .

Data l’importanza delle origini disumane di Kamala nei fumetti, è stata una sorpresa quando Signora Marvel lo show televisivo sembrava andare in una direzione diversa. Allo stesso tempo, sarebbe un compito piuttosto oneroso per il caporedattore Bisha K. Ali e il resto del suo team dover reintrodurre gli Inumani nell’MCU come parte della storia delle origini di Kamala, dal momento che il loro concetto anche solo esiste nei mondi ABC Negli umani e Agenti dello SHIELD serie. (Anche se questo non è del tutto vero ovunque nel multiverso, grazie a Il dottor Strange nel multiverso della follia.) Avrebbe senso, quindi, che i poteri di Kamala entrassero Signora Marvel si manifesterebbe in un modo che sarebbe più appetibile per gli spettatori che non hanno letto i fumetti o guardato i programmi TV Marvel al di fuori del MCU. Come ha detto il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige Impero“[Kamala] è arrivato a un punto molto specifico della continuità del fumetto. Ora entra in un periodo molto specifico all’interno della continuità del MCU. E quelle due cose non combaciavano. …Quello che impareremo da dove provengono questi poteri e da dove provengono è specifico dell’MCU.

Il terzo episodio di Signora Marvel inizia a esplorare la fonte dei poteri di Kamala sin dai suoi primi momenti. “Destined” inizia con un flashback, che ci porta nell’India occupata dagli inglesi nel 1942, dove la bisnonna di Kamala, Aisha, e la madre di Kamran, Najma, trovarono l’Onnipotente Bracciale. (È interessante notare che si scopre che ci sono due braccialetti, anche se la posizione del secondo è ancora sconosciuta.) Il braccialetto è sepolto sotto un mucchio di macerie e sembra anche essere attaccato a un braccio blu reciso:

Screenshot tramite Disney+

Come Najma spiega a Kamala nel presente, Aisha, Najma e il resto del loro equipaggio provengono da quella che lei chiama la Dimensione Noor, dove sono conosciuti come i Clandesti. In questo universo, tuttavia, sono conosciuti con diversi nomi, più comunemente Djinn. Esiliato sulla Terra per un motivo sconosciuto (che Kamala Più probabilmente avrebbe dovuto chiedere), questi Illegali stavano cercando un modo per tornare a casa e l’hanno quasi trovato quando hanno scoperto uno dei due braccialetti quel giorno. Ma Aisha è stata separata dal loro gruppo durante la partizione, lasciando sconosciuta la sua ubicazione e la posizione del braccialetto. Cioè, fino a quando Kamala non l’ha riattivato all’AvengerCon.

Il flashback e la lunga lezione di storia di Najma si svolgono tutti prima della sequenza del titolo dello show, ma i dump di informazioni non finiscono qui. Dopo che Kamala ha aggiornato il suo amico Bruno, rintraccia letture estremamente specifiche sul Djinn, scritte in urdu, e il signor Khan lo trova al Circolo Q appena in tempo per aiutarlo a tradurre. “Esseri soprannaturali del folclore pre-islamico, i Djinn hanno avuto molti nomi nel tempo e nelle culture”, legge il signor Khan. “Alcuni li chiamano geni. Altri, demoni. La leggenda racconta la storia di un gruppo di Djinn nascosti, esiliati dal loro mondo natale e condannati a vivere i loro giorni intrappolati nel nostro. Si muovono nell’ombra, cercando la chiave che li aiuterà a tornare a casa. Ma per aprire una barriera così antica servirà un potere primordiale.

Ovunque Bruno abbia trovato questa roba, il ragazzo non solo ha fornito a Kamala informazioni utili sulle sue nuove conoscenze, nonché sull’origine dei suoi poteri, ma probabilmente ci ha fornito la tabella di marcia per il resto Signora Marvel. Quando Kamala dice a Kamran che aiutare i clandestini può essere pericoloso, Najma e il suo equipaggio rispondono interrompendo la celebrazione del matrimonio del fratello di Kamala, rivelandosi i sospetti cattivi in ​​futuro. (Il giro di tacco viene eseguito in modo piuttosto goffo qui. Dopo aver aspettato decenni, non potevano davvero starsene seduti indolenti per un’altra notte a chiacchierare con Kamala e lasciare che la sua famiglia si godesse il matrimonio? E penseresti che quegli esseri soprannaturali avrebbero avuto un piano migliore che non sarebbe finito con loro ammanettati o sventati così facilmente da bambini che interferivano, come in un episodio di Scooby Doo.) Kamala ha ancora molto da imparare sul Djinn, sul braccialetto e su cosa è successo ad Aisha, e alla fine dell’episodio è chiaro che la sua ricerca di risposte la porterà a Karachi.

Anche con tutto ciò che viene rivelato in “Destined”, nuovi misteri continuano a emergere Signora Marvele alcuni potrebbero essere cruciali per collegare Kamala al futuro del MCU. Cominciamo con questo braccio blu mozzato dal flashback. Sebbene gli Illegali sembrino ignari di quello che sembra essere un arto alieno in giro, questo braccio potrebbe essere un indizio importante su come Signora Marvel si collegherà a Captain Marvel e Meraviglieperché sembra probabile che una volta fosse attaccato a un Kree.

I Kree, incluso il malvagio Ronan l’Accusatore di Guardiani della Galassiasono apparsi in più film Marvel e svolgono un ruolo importante nel modo in cui Carol Danvers ottiene i suoi superpoteri Capitan Marvel. La razza aliena militarista proviene dal pianeta Hala e, sebbene non sia sempre così, la maggior parte dei Kree ha la pelle blu. I Kree creano e si affidano a una tecnologia avanzata e il braccialetto di Kamala potrebbe benissimo essere una delle loro creazioni. Sappiamo già che Iman Vellani riprenderà il suo ruolo di Ms. Marvel in Meraviglie, quindi avrebbe anche senso per Kamala trovare la sua connessione con il suo idolo Captain Marvel tramite i Kree. Supponendo che i Kree siano ora coinvolti nella serie, c’è ancora la possibilità che Kamala si riveli disumana, dopotutto. Ma alterando le origini di Kamala e inserendo il Djinn nel mix (incorporando sia il folklore preislamico che un’antica razza con apparizioni minori nei fumetti), Signora Marvel ha apparentemente trovato un modo per creare legami con il MCU più ampio che siano ancora coerenti con i temi e l’argomento della serie.

Indipendentemente dal fatto che il braccialetto sia di origine Kree, tutto questo parlare di manufatti mistici di origini sconosciute e dimensioni alternative ricorda un altro recente film del MCU: Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli. Il film del 2021 porta Shang-Chi in una dimensione piena di creature mitologiche cinesi e, alla fine, eredita gli anelli di suo padre Wenwu. Questi braccialetti mistici hanno tenuto in vita Wenwu per mille anni e gli hanno concesso il potere di stabilire un’organizzazione in grado di conquistare regni e rovesciare governi. E mentre l’esatta connessione non è ancora chiara, la grotta in cui Aisha e i Clandesti trovano il braccialetto in “Destined” presenta un’inconfondibile resa del simbolo dei Dieci Anelli sul suo pavimento:

È un crossover affascinante e inaspettato che potrebbe avere qualcosa a che fare con la scena dei titoli di coda del film, in cui Shang-Chi e la sua amica Katy incontrano Wong, Bruce Banner e la stessa Capitan Marvel, mentre si incontrano per capire la natura e origini dei dieci anelli. Tra Wong, Banner e Danvers, i tre hanno una vasta conoscenza delle arti mistiche, della scienza e della tecnologia aliena, ma nessuno di loro ha la più pallida idea della provenienza degli artefatti. Tutto ciò che sono in grado di discernere è che lo sono davvero vecchio, e che quando Shang-Chi li ha usati per la prima volta, gli anelli hanno emesso un segnale in una posizione sconosciuta nel multiverso. Sebbene non sia esattamente la stessa cosa della comunicazione interdimensionale, il finale di “Destined” rivela che le visioni di un treno portato dal braccialetto potevano essere viste contemporaneamente da Kamala nel New Jersey e sua nonna in Pakistan.

Mentre la serie si dirige a Karachi la prossima settimana, Signora Marvel C’è ancora molto da spiegare sui legami di Kamala con il Djinn e sulle origini del suo braccialetto, ma l’azione e la posta in gioco della serie stanno aumentando rapidamente. Come ha recentemente anticipato Feige, la fine della Fase Quattro si avvicina e “le persone inizieranno a vedere dove sta andando questa prossima saga” nei mesi a venire. Potrebbe riferirsi a questa estate Thor: Amore e tuonoma visti i link del terzo episodio con Shan Chi(potenzialmente) l’Impero Kree, e ancora un’altra dimensione nel multiverso, sta iniziando a sembrare Signora Marvel potrebbe dire ancora di più sul prossimo grande evento verso cui l’MCU si sta dirigendo dopo la conclusione di Infinity Saga.