Il britannico che accusa il regista premio Oscar Paul Haggis di stupro “ha chiesto di recitare in James Bond”

Una donna britannica che afferma di essere stata “stuprata” dal regista premio Oscar Paul Haggis le ha chiesto di recitare in un film di James Bond, è stato affermato.

La 30enne non identificata è stata trovata in pericolo la scorsa settimana e ha detto alla polizia di essere stata trattenuta in un bed and breakfast italiano per 48 ore e abusata da lui, prima di essere scaricata in aeroporto.

Haggis, apparso davanti a un giudice mercoledì, ha negato qualsiasi accusa e il suo avvocato Michele Laforgia ha insistito sul fatto che il sesso della coppia fosse consensuale.

Haggis, che ha co-sceneggiato, diretto e prodotto Crash, che ha vinto gli Academy Awards 2006 per il miglior film e la migliore sceneggiatura, è raffigurato con i suoi avvocati fuori dal tribunale in Italia

File photo: Haggis è raffigurato il 16 ottobre 2015 in arrivo al Festival del Cinema di Roma

File photo: Haggis è raffigurato il 16 ottobre 2015 in arrivo al Festival del Cinema di Roma

Hai una storia per MailOnline?

** Hai una storia per MailOnline? Email tips@dailymail.com**

Mercoledì si è tenuta un’udienza a porte chiuse presso il tribunale di Brindisi per decidere se il canadese – che ha co-scritto Casino Royale e Quantum of Solace – debba essere liberato in attesa di ulteriori indagini da parte della polizia italiana.

Una richiesta di scarcerazione agli arresti domiciliari è stata poi respinta da un giudice italiano e dovrà rimanere in Italia mentre le indagini continuano.

Prima della sua udienza, i media locali hanno pubblicato i dettagli di un promemoria di sette pagine che avrebbe scritto per il suo avvocato in cui affermava di aver incontrato la donna a Montecarlo ad aprile in un festival del cinema e i due erano rimasti in contatto. tramite WhatsApp.

Haggis ha affermato che la coppia ha parlato brevemente a Monte Carlo e che ha espresso il desiderio di essere nel prossimo film di James Bond e poi ha pubblicato una foto con lui dicendo che era “un onore incontrarlo”.

Ha continuato descrivendo come i due si siano poi incontrati a Ostuni vicino a Brindisi a giugno e siano andati al suo hotel dove lei lo ha poi “baciato” appassionatamente.

Haggis nel promemoria prosegue affermando che i due hanno poi fatto sesso dopo essersi fatti la doccia, sottolineando che era consensuale e il giorno dopo sono usciti insieme prima dell’All film festival di Ostuni a cui stava partecipando come ospite con il suo figlia.

Ha detto al suo avvocato che la donna aveva “insistito” per tenergli la mano – con la quale ha detto che non si sentiva a suo agio – e che era rimasta sconvolta dalla sua reazione.

Una volta tornato nella loro stanza, ha affermato che la coppia ha fatto di nuovo sesso consensuale, il giorno dopo Haggis ha detto di averla lasciata perché aveva un incontro di lavoro e che aveva incontrato degli amici prima della sera in cui si sono incontrati di nuovo, secondo la sua dichiarazione trapelata, dove si sono nuovamente incontrati ha avuto rapporti sessuali consensuali.

A metà giugno ha affermato che la donna è uscita di nuovo con gli amici, ma è tornata ubriaca e ha cercato di fare sesso con lui, ma lui ha rifiutato e poi ha iniziato a descrivere come sarebbe stata la prossima Bond girl.

La dichiarazione prosegue affermando che il giorno successivo, al mattino presto, Haggis portò la donna all’aeroporto di Brindisi per il volo di ritorno a Stansted dove lei gli chiese soldi ma lui rifiutò e se ne andò.

Haggis ha scritto le sceneggiature dei film di successo di Daniel Craig Casino Royale e Quantum of Solace e ha vinto un Oscar con la sceneggiatura del film di successo del 2004 Crash

Haggis ha scritto le sceneggiature dei film di successo di Daniel Craig Casino Royale e Quantum of Solace e ha vinto un Oscar con la sceneggiatura del film di successo del 2004 Crash

Il personale in seguito l’ha trovata in uno stato di disagio e la polizia è stata chiamata e lei ha detto loro di essere stata rinchiusa negli ultimi tre giorni e costretta a fare sesso con Haggis.

L’ufficiale lo ha rintracciato nel suo hotel ed è stato posto agli arresti domiciliari fino alla sua apparizione davanti al giudice Vanda Gilli oggi.

Il signor Laforgia ha insistito sul fatto che gli agenti avevano “interpretato male” i risultati del referto medico e che in realtà la coppia si conosceva e il sesso era consensuale.

Haggis ha co-sceneggiato, diretto e prodotto Crash, che ha vinto gli Academy Awards 2006 per il miglior film e la migliore sceneggiatura. Ha anche scritto la sceneggiatura di Million Dollar Baby, un altro premio Oscar.

Ha avuto problemi legali negli ultimi anni a causa delle accuse di cattiva condotta sessuale portate da quattro donne negli Stati Uniti, che non sono state ancora decise in tribunale e che Haggis ha negato.

Una veduta esterna del Tribunale di Brindisi, con il giudice pronto a decidere se Haggis possa essere liberato in attesa di un'eventuale ulteriore indagine

Una veduta esterna del Tribunale di Brindisi, con il giudice pronto a decidere se Haggis possa essere liberato in attesa di un’eventuale ulteriore indagine

Haggis, che ha co-sceneggiato, diretto e prodotto Crash, che ha vinto gli Academy Awards 2006 per il miglior film e la migliore sceneggiatura, è raffigurato con i suoi avvocati fuori dal tribunale in Italia Haggis è raffigurato mentre scansiona attraverso i metal detector nel tribunale di Brindisi, nel sud Italia

Haggis, che ha co-sceneggiato, diretto e prodotto Crash, che ha vinto gli Academy Awards 2006 per il miglior film e la migliore sceneggiatura, è raffigurato con i suoi avvocati fuori dal tribunale in Italia Haggis è raffigurato mentre scansiona attraverso i metal detector nel tribunale di Brindisi, nel sud Italia

Ieri sera il giudice Vanda Gilli ha stabilito che dovrebbe rimanere in Italia e un’ulteriore udienza a fine mese con la donna a cui è stato anche detto di rimanere nel Paese.

Il sig. Laforgia ha detto a Mail Online: “Il giudice ha ordinato che il sig. Haggis fosse posto agli arresti domiciliari, ma va notato che l’ordinanza sottolinea, come abbiamo sempre insistito, che non ci sono prove nell’esame medico di lesioni fisiche.

Sottolineiamo inoltre ancora una volta che l’imputato nega completamente le accuse e che speriamo che arrivi presto chiarezza e che venga rilasciato di conseguenza.

“Il signor Haggis ha risposto a tutte le domande che gli sono state poste dal giudice e ha il supporto di essere pronto a rimanere nel paese per tutto il tempo necessario per dimostrare la sua innocenza”.

Ha aggiunto: L’avvocato di ‘Paul Haggis’ nega che il testo parzialmente pubblicato su un quotidiano corrisponda alle dichiarazioni che l’indagato farà durante l’interrogatorio davanti al magistrato di Brindisi.

“Le sentenze citate sono state estrapolate da una nota confidenziale e riservata trasmessa dal sig. Haggis prima della sua detenzione, in flagrante violazione della riservatezza delle comunicazioni private e della corrispondenza tutelate dal diritto penale, dalla Costituzione italiana e dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

“Per questa violazione, il Sig. Haggis si riserva ogni azione per tutelare i suoi diritti davanti alle autorità competenti.”

Haggis è accusato di violenza sessuale.

** Hai una storia per MailOnline? Email tips@dailymail.com**