“Future Crimes” riporta Cronenberg su Blu-ray ad agosto

Giovanni Carpentiere‘S la cosa Cattura il terribile tributo di paranoia e sfiducia quando un alieno mutaforma entra nei ranghi di una struttura di ricerca antartica completamente isolata e bloccata da condizioni meteorologiche estreme. La cosa con lo stesso nome può essere chiunque in qualsiasi momento, soprattutto se la sua vittima viene separata dal gruppo anche solo per un momento. Carpenter ha usato questo a suo vantaggio, cambiando tattica e sorprendendo ripetutamente lo spettatore con rivelazioni scioccanti.

L’apice di questa maestria si trova in uno dei giochi di salto più epici del mondo la cosaL’iconica scena della defibrillazione toracica.

Basato sul romanzo Chi va li? Scritto da John W. Campbell Jr. e dallo sceneggiatore Bill Lancaster, la cosa Si svolge in una stazione di ricerca americana in Antartide, presidiata da una squadra di dodici uomini. Ciascuno svolge un ruolo specifico nella squadra per mantenere in funzione la stazione isolata. Il set include il pilota di elicottero RJ MacReady (Kurt Russell(Meccanico per bambini)Keith DavidL’assistente meccanico di PalmerDavid Clinton), cucinare Nauls (Tk. Carter), il comandante della stazione Gary (Donald Moffat), Lettore radio di Windows (Tommaso aspetta), il conduttore di cani Clark (Riccardo Masore(Dottore Cooper)Richard Dysart), il primo biologo Blair (Wilford Brimley), assistente biologo Fox (Gioele Polizia), il geologo Norris (Carlo Hallahan), e il meteorologo Bennings (Peter Maloney).

Gli eventi sfuggono al controllo quando un elicottero della struttura norvegese insegue un cane da slitta fino alla sua stazione; Gli americani non sanno che il cane è un alieno travestito e mutaforma. Presto si resero conto che la creatura si era fusa con i loro ranghi, causando paranoia tra loro mentre il bilancio delle vittime aumentava vertiginosamente.

Carpenter mantiene un allarmante senso di paranoia mantenendo le identità di coloro che vengono assorbiti nella più stretta segretezza fino all’ultimo minuto. La sfiducia si diffonde rapidamente con la consapevolezza che chiunque di loro potrebbe essere la cosa, e solo quando viene minacciata l’entità si rivela finalmente in un modo ancora più raccapricciante. Questa impostazione, insieme a Rob PutinGli incredibili e meravigliosi effetti pratici e l’azione delle creature creano molti momenti memorabili nel film.

[Related] Mostrare “The Thing” alle 40:10 è uno degli oggetti da collezione più interessanti che devi possedere

La rilevazione iniziale del canile rivela l’esistenza dell’oggetto e il metodo di assimilazione. I Bennings vengono colti a metà assorbimento e inceneriti, diffondendo ulteriormente la paranoia mentre il gruppo affronta le prove visive che l’alieno si è già infiltrato nella loro squadra. Il corpo carbonizzato di Fox è stato trovato e si è concluso che si è suicidato per evitare la fusione. La paranoia esplode in un confronto teso quando Knowles scopre ciò che crede sia la prova dell’assimilazione di Macready.

Al culmine dell’intensità, quando MacReady usa la dinamite in uno scontro con il resto della squadra, Carpenter si intrufola in una bomba a orologeria inaspettata e con i piedi per terra con Norris. Mentre i sopravvissuti cercano di riprendere il controllo e sottomettere MacReady, un’intensa suspense sembra raggiungere Norris sullo sfondo. Il suo cuore sembrava incapace di gestire il tumulto. Norris si stringe il petto per il dolore e crolla a terra mentre soffre di un infarto.

cosa della scena della defibrillazione

Il gruppo si fermò momentaneamente ma debolmente di fronte a loro per aiutare Cooper in presenza di Norris, rimanendo vigile mentre il dottore inizia a premere sul petto mentre abbaia i comandi. Quindi prova a riavviare il cuore piatto di Norris con un pacemaker. Nel secondo passaggio, il petto di Norris si spalanca e la bocca aperta con i denti si stringe sulle braccia di Cooper e le separa.

Questo momento scioccante ha effettivamente scioccato gli spettatori per due ragioni cruciali. La cosa più ovvia è quanto sia banale l’evento iniziale. Fino a questo punto, tutte le morti sono violente e cupe, sia soggettive che disumane. Norris che ha un attacco di cuore sembra perfettamente normale e comprensibile al confronto.

La seconda componente principale di questa scena è il modo in cui Carpenter la imposta. Naviga tra un’emergenza immediata con Norris e un conflitto irrisolto con MacReady. Mentre un tremante MacReady tiene pronto il lanciafiamme, la telecamera ingrandisce Garry mentre estrae un’arma da una lattina medica di rame. La cornice di MacReady, con Garry che tiene un bisturi dietro la schiena, evoca la violenza e fa sperare che il pericolo verrà da uno di questi uomini, non dall’indifeso Norris.

Cosa paura della fibrillazione

Questo è esattamente il momento in cui Carpenter colpisce, usando l’improvvisa trasformazione da umano a disumano per far alzare tutti i piedi dall’orrore, spettatore incluso. MacReady dà fuoco a Norris-Thing, insegnando a tutti un’altra preziosa informazione: ogni parte dell’entità è una forma di vita separata con un istinto di sopravvivenza assassino.

Nella traccia di commento del film con Carpenter e Russell, hanno affermato che è stato discusso più volte su come le persone sanno se sono accontentate. Fu concluso un accordo finale sul fatto che se un oggetto potesse ottenere una perfetta imitazione, gli assimilati non avrebbero necessariamente saputo di non essere più umani.

La straordinaria rivelazione di Norris è un perfetto esempio di questo approccio. Persino Norris sembra sconcertato dal suo cuore debole, e nessun altro sospetterà il fallimento del corpo umano come nuovo ospite della creatura mutaforma. Il modo ingegnoso di Carpenter indirizza erroneamente lo spettatore e presenta questa scena, che culmina in un’altra scena per spaventare lo spettacolo con Putin e il team degli effetti sonori, rendendo la scena della defibrillazione uno dei momenti più iconici di la cosa.


urla di scena È una colonna ricorrente che mette in evidenza lo spettatore in uno stato di terrore che ci fa urlare, sia attraverso la paura, le risate o le lacrime. Esamina le scene dell’orrore più memorabili, e spesso le più terrificanti, e cosa le fa entrare nella nostra pelle.