Final Fantasy 16: Open World, Personaggi giocabili, Evoca… Il produttore del gioco risponde a tutte le nostre domande in un’intervista!

notizie di gioco Final Fantasy 16: Open World, Personaggi giocabili, Evoca… Il produttore del gioco risponde a tutte le nostre domande in un’intervista!

Dopo che il nuovo trailer di Final Fantasy XVI è andato in onda durante il recente stato di gioco, abbiamo potuto porre al producer del gioco, Naoki Yoshida, alcune domande per approfondire alcuni degli aspetti che possiamo percepire nel trailer. Struttura dell’avventura, squadra di personaggi o persino poteri di Clive, scopriamo di più sul prossimo episodio di FF!

indice

  • battaglie primitive
  • Le motivazioni di Clive
  • interfaccia utente
  • squadra e compagni
  • progettazione dell’interfaccia
  • incantesimi e magie
  • La struttura e il mondo aperto

Chi è Naoki Yoshida?

Nato nel 1973, Naoki Yoshida è entrato a far parte di Square Enix nel 2004 e ha debuttato in Dragon Quest Monsters Battle Road Victory, un gioco arcade esclusivo per il Giappone successivamente rilasciato per Wii. Successivamente, è diventato uno dei principali designer del MMORPG Dragon Quest X che non ha mai lasciato l’arcipelago giapponese. Dopo il disastroso lancio di Final Fantasy XIV Online, ha preso la guida del progetto come regista e produttore e ha deciso di ricominciare da zero per fornire una versione 2.0 intitolata A Realm Reborn. Sotto la sua guida, il titolo è diventato uno dei MMORPG più popolari del momento, al punto da rivaleggiare con World of Warcraft. Con questo lavoro, Naoki Yoshida ha il compito di prendere il comando nel prossimo episodio numerato dell’epopea, Final Fantasy XVI, come produttore, mentre Hiroshi Takai, il braccio destro del rinnovamento di FFXIV, assume il ruolo di regista.


battaglie primitive

Durante lo spettacolo, possiamo vedere i Primordiali combattere tra loro, con le barre della salute nella parte superiore dell’interfaccia. Puoi dirci di più sulle battaglie primordiali e quale forma assumeranno queste fasi per il giocatore? QTE, battaglie a turni, in tempo reale…?

Naoki Yoshida:

Per rispondere in un modo molto semplice: Sì, il giocatore partecipa a questi scontri Primordiali che sono tra i combattimenti contro i boss più impressionanti di Final Fantasy XVI. Durante queste fasi, il giocatore controlla il proprio Primordiale e ci sono diverse sequenze di questo tipo nel gioco. Un’altra originalità di queste battaglie è che sono tutte diverse perché ognuna ha un design unico. Ad esempio, uno di questi scontri è molto simile a uno sparatutto in 3D, mentre l’altro è molto simile a un incontro di wrestling, e ce n’è addirittura uno che si svolge sul campo di battaglia mentre è completo.

Ogni combattimento è ampio e beneficia di un design creato appositamente per quel combattimento e solo per quel combattimento. Inoltre, tutte queste fasi sono in tempo reale, che si tratti di azioni del giocatore, scene tagliate o anche cambi di fase, tutto è connesso senza interruzioni e senza tempi di caricamento. E sì, a volte ci saranno alcuni QTE per aggiungere un po’ di pepe alle battaglie. Tuttavia, i QTE non sono il sistema principale perché sono pochi.

Final Fantasy 16: Open World, Personaggi giocabili, Evoca... Il produttore del gioco risponde a tutte le nostre domande in un'intervista!Final Fantasy 16: Open World, Personaggi giocabili, Evoca... Il produttore del gioco risponde a tutte le nostre domande in un'intervista!

Le motivazioni di Clive

È Clive dice?Sto raccogliendo inviati in modo che insieme possiamo porre fine a questo conflitto e creare un nuovo ordine che garantisca il nostro futuro.“Nel trailer? E se sì, cosa puoi dirci, per ora, sulle motivazioni di Clive?”

Naoki Yoshida:

No, Clive non sta parlando a questo punto, ma in termini di motivazioni, quelle motivazioni si evolvono durante il gioco man mano che la storia procede. Di per sé, questo ha perfettamente senso perché in Final Fantasy XVI seguiamo e controlliamo Clive in tre diversi momenti della sua vita: quando è un adolescente, poi sui vent’anni e infine sui trent’anni. Per quanto riguarda il motivo che guida il nostro eroe nella prima parte del gioco, credo si possa dire che sia un sentimento di vendetta. Per quanto riguarda come quella sensazione si trasformi in qualcos’altro, dovrai giocare per scoprirlo!


interfaccia utente

A livello di interfaccia, puoi dirci qual è il ruolo della scala sotto la barra della vita?

Naoki Yoshida:

Per quanto riguarda la scala gialla in tre parti sotto la barra della vita di Clive, al momento non possiamo parlarvene, ma sappiamo che quest’ultima gioca un ruolo molto importante. Tuttavia, state tranquilli, questo non è qualcosa che terremo segreto fino al rilascio del gioco e ne riveleremo l’utilità dopo un po’.

D’altra parte, potresti aver notato l’altra barra gialla sotto il misuratore di vita dei nemici. Bene, la maggior parte degli avversari che Clive incontra durante il gioco, e questo include anche alcuni numeri primi, possono essere abbattuti o entrare in uno stato di shock (stordito nel trailer), permettendo al nostro eroe di attaccare il suo bersaglio in modo più efficace, che poi diventa vulnerabile.

Naturalmente, i giocatori possono decidere autonomamente quali abilità utilizzare per cancellare questa barra. Ad esempio, alcune abilità drenano questo indicatore più facilmente, mentre altre possono essere salvate per essere attivate una volta che il nemico è in uno stato indebolito. Una volta che un avversario è scioccato, decidere quali abilità usare e quando attivarle per causare il maggior danno è una delle cose più eccitanti che un giocatore possa fare da solo. In Final Fantasy XVI.

Final Fantasy 16: Open World, Personaggi giocabili, Evoca... Il produttore del gioco risponde a tutte le nostre domande in un'intervista!

squadra e compagni

In Final Fantasy XVI potremo interpretare un gruppo di personaggi o Clive è l’unico personaggio giocabile durante l’avventura?

Naoki Yoshida:

Con il rilascio di questo secondo trailer, non volevamo sovraccaricare i giocatori con troppe informazioni, quindi questa volta abbiamo deciso di concentrarci esclusivamente su Clive. Tuttavia, non possiamo dirvi che Clive vi accompagnerà durante l’avventura. Diversi partner si uniscono a Clive in vari momenti del suo viaggio e la maggior parte di loro va e viene all’interno della squadra. In effetti, i personaggi che accompagnano Clive dipendono da dove si trova il nostro eroe nella storia.

Per quanto riguarda il modo in cui questi personaggi interagiscono tra loro, sono tutti controllati dall’IA in modo che il giocatore possa concentrarsi sul controllo del Clive. Oltre ad accompagnarlo in battaglia, questi partner lo accompagnano anche nel suo viaggio, che porta a conversazioni e battute tra Clive ei suoi compagni. Oltre ai membri della sua squadra, Clive è anche accompagnato durante la maggior parte della partita da un compagno (un amico inglese) che funge da supporto nella lotta. Quest’ultimo può essere controllato manualmente dandogli dei comandi, ma per chi non ne ha voglia, esiste anche un sistema automatizzato che gli permette di combattere e curarsi senza doverlo chiedere.

Infine, ci sono anche alcuni casi in cui Clive potrebbe interpretare un personaggio diverso, ma questa è solo una piccola parte dell’avventura.


progettazione dell’interfaccia

Molti giocatori hanno interagito con l’interfaccia di gioco, puoi dirci cosa ti ha spinto a scegliere questo design rispetto all’altro?

Naoki Yoshida:

Il design attuale è stato scelto tenendo conto di due principi. Innanzitutto, volevamo che fosse il più semplice possibile, fornendo solo le informazioni necessarie senza ingombrare lo schermo. Quindi, quando si tratta dell’aspetto dell’interfaccia, questo tema è stato scelto in modo che non si fondasse troppo con l’arredamento, quindi abbiamo provato molti colori e forme diversi e abbiamo scoperto che quello che abbiamo ottenuto oggi è il migliore. Tuttavia, siamo ancora molto lontani dal rilascio e ovviamente ci saranno modifiche e aggiustamenti che verranno apportati lungo il percorso.

Quando abbiamo creato il trailer, avevamo la possibilità di non mostrare l’interfaccia utente. Ma il problema con la creazione di un trailer senza un’interfaccia è che i giocatori possono dire a se stessi che ciò che viene mostrato è un video pre-renderizzato e non immagini di gioco in tempo reale. Tuttavia, volevamo davvero dimostrare che il gioco era giocabile, che tutte queste immagini erano in tempo reale e, per insistere, abbiamo deciso di lasciare l’interfaccia.


incantesimi e magie

Inoltre, ci saranno magie classiche in Final Fantasy XVI, come Fuoco, Ghiaccio o Fulmine, o Clive può usare solo i poteri dei Primordiali?

Naoki Yoshida:

Sì, nel gioco saranno presenti gli incantesimi tradizionali di Final Fantasy. All’inizio dell’avventura, quando è ancora giovane, Clive riceve la benedizione di Phoenix dal suo inviato che non è altro che Joshua, il suo fratellino, che gli permette di usare incantesimi di fuoco. Quindi, mentre Clive continua il suo viaggio, scopre il potere degli altri Eikon e li fa suoi, permettendogli di imparare nuovi incantesimi e abilità, oltre a guadagnarli e rafforzarli. Questo dà ai giocatori la possibilità di personalizzare il proprio personaggio e scegliere lo stile di gioco più adatto a loro.


La struttura e il mondo aperto

In termini di struttura del gioco, cosa possono aspettarsi i giocatori, Valistea sarà un mondo aperto?

Naoki Yoshida:

No, Valesthia non sarà aperta al mondo e c’è una ragione specifica dietro la nostra decisione di non andare a un gioco open world. Per raccontare una storia che abbraccia un intero continente e diversi paesi, abbiamo ritenuto che un mondo aperto sarebbe stato molto limitante. Sappiamo che molti giocatori di Final Fantasy si aspettano che la storia si espanda in diversi paesi e regioni. Quindi, per poterlo fare senza essere limitati a un’area, abbiamo deciso di non entrare nel mondo aperto.

Invece, abbiamo pensato al nostro gioco come a un treno a serpentina che manda il giocatore a una velocità vertiginosa, gira la testa e gira su se stesso, con l’obiettivo di portarlo dalle battaglie alle scene dei film, ai momenti della storia e agli incontri con i boss. E tutto questo senza transizioni e senza tempi di caricamento grazie alla potenza di PS5. Il nostro obiettivo era replicare l’effetto del film giocabile che sognavi quando giocavi il tuo primo gioco di Final Fantasy da bambino. Per creare questo gioco che sembra un film pieno di emozioni, abbiamo deciso di non seguire la strada del mondo aperto, per concentrarci sulla creazione di questa esperienza simile alle montagne russe.

A proposito di Final Fantasy XVI