12 dei migliori negozi di abbigliamento online che vendono pezzi unici dei migliori artisti e designer

Stiamo tutti iniziando a renderci conto di quanto il “fast fashion” stia facendo al pianeta, per non parlare del suo ruolo nei paesi in via di sviluppo con leggi sul lavoro permissive. Inoltre, da un punto di vista puramente egoistico, non sarebbe meglio acquistare alcuni capi unici e ben fatti che puoi davvero essere orgoglioso di indossare, piuttosto che abiti standard realizzati in serie che non dureranno a lungo e solo farti sembrare come tutti gli altri?

Se stai cercando un’alternativa, quale modo migliore per supportare i tuoi colleghi creativi se non immergerti nel loro grande lavoro? Questi sono pezzi unici, progettati e realizzati con cura da indipendenti, quindi sei sicuro di distinguerti dalla massa.

Alcuni dei nostri consigli sono venduti direttamente dai creatori stessi, mentre altri da negozi più grandi commissionano ad artisti e illustratori la creazione di design unici per loro. Ad ogni modo, non stiamo parlando di catene multinazionali (a volte indifferenti) ma di persone che hanno a cuore il pianeta e si sforzano di ridurre l’impatto ambientale dei processi e dei materiali che utilizzano.

Maddie Mackendo è una designer e illustratrice londinese il cui lavoro è caratterizzato dall’amore per il colore, i motivi e il divertimento. Oltre al suo lavoro da freelance come designer e illustratrice, gestisce anche un marchio di moda di stampa, che mira a portare un elemento di gioia nel vestirsi al mattino.

La sua ultima collezione presenta stampe dai colori vivaci ispirate all’infanzia degli anni ’90. Dalle classiche scatole di succhi di frutta ai classici modelli ispirati ai giochi da tavolo, questi abiti sono sfacciatamente deliziosi. Abbinata a forme facili da indossare stampate su cotone biologico al 100% prodotto eticamente in India, la collezione Feelgood evita le tendenze stagionali a favore della produzione di pezzi adorabili che dureranno per sempre e faranno sorridere le persone.




McIndoe Design di Maddy McIndoe

2. Humphries e Big di Alice Page e Robbie Humphries

Appassionati di stampa, i coniugi Alice Page e Robbie Humphries creano abiti con stampe audaci per la vita di tutti i giorni. In sostanza, creano oggetti che amano indossare da soli.

Alice disegna tutte le stampe in uno stile giocoso e ingenuo, combinando la creazione di etichette sfuse con combinazioni di colori audaci. Tutto inizia con il sedersi al tavolo della cucina con gli acquerelli e un pennello. Ispirate alla tavolozza dei colori che vediamo nella vita di tutti i giorni, le forme sono ampie e rilassate, esplicite ma rilassate.

Alice converte quindi questi motivi in ​​duplicati su un computer, che viene quindi serigrafato su tessuti naturali al 100% da un team di Jaipur, in India. Un ambiente pulito, sicuro e piacevole impiega circa 80 persone, tra sarti, sarte, tipografi e serigrafi e un bagno per donne che si occupa della decorazione. I metodi che usano significano che ci sono sempre lievi imperfezioni, conferendo ai capi una sensazione unica e organica.

Humphries e Big



Humphries e Big

Cresciuta in Turchia, sono stati i libri illustrati dell’infanzia di Ayşe Tengiz a mantenere la sua sanità mentale e l’hanno ispirata a diventare un’artista freelance. Ora con sede a Londra, conserva quelle qualità infantili ed è piena di vita, colore e divertimento. Nel suo negozio online vende magliette, sciarpe, giacche e altro e mette in mostra il suo bellissimo lavoro pieno di personaggi affascinanti.

Maglietta di Aisha Tengiz



Maglietta di Aisha Tengiz

Lucy e il suo partner Chris sono due nordisti ribelli che hanno lasciato 9-5 nel 2014 per viaggiare per il mondo, vendendo borse fatte a mano fatte di vestiti pre-amati a Kiwi Beach. A poco a poco hanno creato un business di moda online con una filosofia completamente diversa dal mainstream.

Nel loro blog notano che “i marchi di fast fashion spesso trasformano le cose dalle tendenze delle celebrità o dalle passerelle in un articolo pronto per la vendita entro due settimane, incoraggiando le persone a indossarlo solo una volta”. “I nostri vestiti sono convenienti in termini di qualità, tessuti sostenibili e salari equi, ma non sono economici o usa e getta. I nostri prodotti sono fatti per durare e sarai amato per molti anni. Mantengono il loro valore, il che significa che le persone li venderanno piuttosto che buttarli via. Gestiamo un gruppo Facebook per comprare, vendere e scambiare per facilitare questo. “

I designer di stampa interni Natasha ed Elspeth traggono ispirazione da qualsiasi luogo, tra cui moda vintage, piastrelle antiche, gallerie d’arte e foto di fiori in giardino, solo per citarne alcuni. Lucy e Chris dispongono anche di un Hub del cambiamento positivo sul loro sito, che descrive in dettaglio i progetti a cui i loro clienti sono degni di donare. In breve, questo è un ottimo negozio gestito da persone fantastiche.

Lucy Weyak



Lucy Weyak

Indipendente e con sede a Londra dal 2001, Lazy Oaf è un marchio di design lifestyle con una storia di fare le cose a modo loro. Quello che è iniziato con le camicie stampate a mano vendute da un chiosco nell’East London è diventato un marchio indipendente affermato, che celebra la creatività, la collaborazione e la comunità prima di tutto.

Ispirata dall’amore per le sottoculture giovanili, la moda di strada, la nostalgia e uno sguardo laterale alla vita, l’azienda ha trascorso 20 anni costruendo una rete familiare di creatori e collaboratori e conserva ancora lo spirito fai-da-te che l’ha originariamente ispirata.

Mettono grande enfasi sulla sostenibilità e sulla responsabilità sociale e si prendono il loro tempo per progettare e sviluppare i migliori prodotti piuttosto che invadere il mercato. Per ridurre gli sprechi, producono una quantità limitata di 150-250 di ogni stile, spesso in collaborazione con artisti e illustratori come Laura Callaghan, Aga Giecko e Charlotte Mei. Quindi lo rilasciano nei loro negozi, sulle loro app e online in gocce settimanali o bisettimanali per mantenere le cose fresche e divertenti.

6. Jumbo Press di Jake Lucas e Marta Font

Jumbo Press è una piattaforma collaborativa che mira a dare agli artisti una voce in vari media. È stata fondata nel 2018 a Deptford, nel sud di Londra, da Jake Lucas e Marta Font, e da allora si sono trasferiti a Barcellona. È conosciuto come uno studio di stampa indipendente, ma ha anche una vasta selezione di abbigliamento in edizione limitata in collaborazione con alcuni dei migliori designer là fuori.

Gli stili sono generalmente stravaganti, da cartone animato e molto colorati: adoriamo in particolare il maglione Swan Knitted di Catalin Chow, le camicie Hawaiian Monster Girl di Joseph Harmon e i calzini Jumbo di Pablo Orrego.

La designer freelance Sophie Darling si è innamorata della serigrafia circa 20 anni fa dopo aver completato un corso presso The London Printworks Trust a Brixton. Oggi è ancora più felice nel suo studio di stampa: “Serigrafia con primer, inchiostri misti, patchwork di tessuti e infinite possibilità a venire”. Sette anni fa, ha iniziato la sua attività omonima.

“Lavoro con persone di talento nella mia comunità locale, dai modellisti alle sarte, per creare abiti artigianali di lusso in cui il design e i motivi stampati parlano”, spiega. “Non stiamo parlando solo di moda. Stiamo parlando di tipografia, espressione e diversità. Le tendenze, le forme o le fabbriche non ci vincolano. Conduciamo la stampa e la moda lenta su sagome su misura per i creativi e lungimiranti individui che vogliono uscire dal proprio guardaroba.”

Appassionata di sostenibilità, Sophie cerca di fare tutto ciò che è in suo potere per diventare rispettosa dell’ambiente e ha collaborato con CarbonClick, che aiuta le aziende a combattere il cambiamento climatico.

Sophie Cara



Sophie Cara

Palava è un piccolo studio londinese che realizza “abbigliamento per donne e bambini veri, che vivono, amano e ridono. Donne vere con corpi e vite vere. Le donne vere dimenticano le chiavi e mangiano una fetta di torta in più con il loro tè. Vere ragazzini con le ginocchia infangate e fantasie sfrenate”.

In breve, i Palavas celebrano la vita colorata e creativa e mirano ad illuminare la tua giornata con i loro outfit. Per fare ciò, stanno collaborando con un gruppo di creatori indipendenti, tra cui l’illustratrice Ingebjørg Hunskaar, la designer Rachel Richardson e la stampatrice Helen Murgatroyd.

Fondata nel 2013, Miss Pompom è diventata rapidamente famosa per la sua collezione vegana di sciarpe disegnate da artisti indipendenti. Da allora ha aggiunto tute, vestiti, pantaloni larghi e impacchi alla sua collezione. Ispirato dal movimento di design di Memphis, l’amore per i tessuti, il colore, la stampa e la sostenibilità è al centro di tutto ciò che fanno.

Lavorando con cotone biologico certificato GOTS per l’estate e filati vegani ed etici per l’inverno, vedono la sostenibilità e la tracciabilità al centro del marchio. I loro abiti estivi sono stampati a mano a Jaipur, in India, in una fabbrica che valorizza i suoi lavoratori e il pianeta, e i loro abiti invernali lavorati a maglia sono realizzati in una piccola fabbrica a conduzione familiare a Istanbul.

Tuta da ballo Miss Pompon White sorride Sunny Days



Tuta da ballo Miss Pompon White sorride Sunny Days

LĀU è un progetto di Lisa Anderlini, designer italiana con un background eclettico: laurea in Architettura, amore per l’arte e il design e interesse per il mondo surreale della matematica. Queste diverse esperienze ispirano LĀU, un ambiente metafisico in cui le parole di Lisa “forza, eleganza e spirito” sono descritte attraverso realtà astratte, senza tempo e senza tempo.

In breve, questo marchio di abbigliamento femminile, fondato nel 2011, mostra l’amore di Lisa per l’architettura e l’arte in tutte le sue espressioni. I suoi modelli sono noti per i loro colori audaci e ironici, sfumature oversize, dettagli trompe l’oeil e accenni di eleganza sportiva. Oltre alle sue collezioni stagionali, LĀU collabora anche con artisti e creatori internazionali come Yeye Weller, Mireia Ruiz e Kelly Knaga per creare edizioni limitate che non ti deluderanno mai.

Meriga Ruiz design LĀU. abbigliamento



Meriga Ruiz design LĀU. abbigliamento

Nooworks è un’azienda di proprietà e gestione femminile focalizzata sull’abbigliamento quotidiano. Descrivendosi come una “piccola squadra con tanto amore”, realizzano tessuti in edizione limitata in collaborazione con i loro artisti preferiti, come Aga Giecko, Lydia Ortiz e Zoe Schlacter. Ogni stagione creano una linea divertente, attraente e indossabile basata su un tema radicalmente nuovo. Tutti i loro vestiti sono prodotti in California e, ove possibile, cercano di reperire tutti i nostri materiali negli Stati Uniti.

Un’altra entusiasmante scoperta è OLOW, che si definisce “un’avventura artistica al centro di un progetto umano consapevole”. È stato creato nel 2006 a Montreuil, un sobborgo orientale di Parigi, da Valentin Borcher e Matthew Sorosina, amici da sempre, e da allora è cresciuto. Tutta la produzione si svolge in Portogallo, dove le fabbriche sono a conduzione familiare e i suoi partner garantiscono il benessere dei propri dipendenti e, ove possibile, vengono utilizzati anche materiali e metodi di produzione sostenibili. La ciliegina sulla torta è la collaborazione di OLOW con diversi artisti come Alan Fears, Maggie Stephenson e Thiago Thipan. Molto da esplorare qui.

Maglietta Alan Fears, via OLOW



Maglietta Alan Fears, via OLOW