Settimana della scienza trascurata: Net Zero Edition – Terence Corcoran: un libro per salvare il mondo dalla scienza “Zero”

Questa è scienza o è politica?

Contenuto dell’articolo

Non c’è dubbio che la più grande sfida scientifica del nostro tempo, forse di tutti i tempi, provenga dal movimento per eliminare gradualmente le emissioni globali di carbonio. Dal presidente delle Nazioni Unite a Mark Carney e dai primi ministri e amministratori delegati delle principali società, la spinta a ridurre le emissioni di carbonio a “zero netto” entro il 2050 è ora la crociata morale, economica e scientifica globale.

Annuncio 2

Contenuto dell’articolo

Ma c’è da porsi una grande domanda: questa è scienza o è politica?

Questa settimana è la 24a settimana annuale della scienza spazzatura di FP Comment, dedicata a smascherare scienziati, ONG, attivisti, politici, giornalisti, organi di stampa e ciarlatani che manipolano i dati scientifici per raggiungere i loro obiettivi. La nostra definizione ufficiale standard è che la scienza spazzatura si verifica quando i fatti scientifici sono distorti, il rischio è esagerato (o sottovalutato) e la scienza si adatta e distorce la politica e l’ideologia per servire un altro programma.

Oggi, e nei prossimi tre giorni, Junk Science Week: Net Zero Edition esplorerà diversi aspetti del movimento net Zero, dalle sue origini ad alcune delle sue implicazioni economiche, politiche e normative.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

Non c’è posto migliore per iniziare che con Come funziona davvero il mondo: la scienza dietro come siamo arrivati ​​qui e dove stiamo andando di Vaclav Smil. Pubblicato all’inizio di quest’anno, il libro è stato descritto come “il prodotto del lavoro della mia vita” da Smil, che ha scritto 46 libri negli ultimi 50 anni dalla sua posizione presso la School of Environment dell’Università di Manitoba. Riconosciuto esperto mondiale di energia, cibo, sistemi economici e questioni ambientali, Smil riassume la sua visione del mondo: “Non sono né un pessimista né un ottimista”, ha scritto. “Sono uno scienziato che cerca di spiegare come funziona davvero il mondo e userò questa comprensione per renderci più consapevoli dei nostri limiti e delle opportunità future”.

Le opinioni degli studiosi su Smil su Net Zero 2050 sono chiaramente riassunte in un estratto da How the World Really Works che appare altrove in questa pagina. La sua conclusione è che gli obiettivi sono irraggiungibili e rappresentano una minaccia devastante per l’esistenza umana. Smil accetta la necessità di affrontare il cambiamento climatico, ma spiega sistematicamente che il sistema economico globale che sostiene otto miliardi di persone non può essere privato dei combustibili fossili. “Siamo una civiltà dei combustibili fossili”, dice, e avremo bisogno di più di quell’energia per nutrire, vestire, ospitare e trasportare una popolazione mondiale in crescita.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

È impossibile leggere il punto di vista completo e complesso di Smil senza rendersi conto che i tentativi di rimodellare questo mondo possono comportare gravi rischi a meno che non siano basati su una solida e calcolata comprensione scientifica di ciò che fa trasformare il mondo – qualcosa che manca al movimento Net Zero.

Una delle principali esplorazioni di Smil consiste nell’esaminare quelli che lui chiama i “Quattro pilastri della civiltà moderna”. Questi non sono pilastri politici o ideologici come la vita, la libertà, la ricerca della felicità, la pace e il buon governo. Smil parla di cemento, acciaio, plastica e ammoniaca. La produzione di questi prodotti essenziali contribuisce per il 25% a tutte le emissioni globali di carbonio dalla combustione di combustibili fossili. Non può essere sradicato in pochi decenni, se mai.

Pubblicità 5

Contenuto dell’articolo

L’ammoniaca è il “gas che alimenta il mondo” come fertilizzante grazie all’utilizzo del gas naturale nella sua produzione. Senza cemento alimentato da carbone e combustibili pesanti, le autostrade di cemento, i ponti, le torri degli uffici, gli appartamenti, le dighe elettriche ei mulini a vento che gli ambientalisti sognano non potrebbero essere né costruiti né ricostruiti. “Tra il 1990 e il 2020, le costruzioni in calcestruzzo su larga scala nel mondo moderno hanno portato alla posa di quasi 700 miliardi di tonnellate di materiale solido ma che si sta sgretolando lentamente”. Con il deterioramento del calcestruzzo, saranno necessarie enormi quantità per sostituire questa massa strutturale esistente che costituisce la base della vita moderna.

Pubblicità 6

Contenuto dell’articolo

C’è molto di più nella prospettiva di SMILE rispetto allo zero netto. Si tratta di “capire il nostro mondo fisico” e di come noi umani siamo tristemente ignoranti di ciò che fa girare il mondo. In un libro relativamente breve – 230 pagine di testo ad alta leggibilità supportate da 70 pagine di riferimenti e note – Smil ripercorre secoli di sviluppo industriale umano e trasformazione economica globale attraverso una narrativa affascinante e avvincente.

Un sorriso è imprevedibile. Sostiene il divieto dei SUV. Per quanto riguarda la globalizzazione, Smil descrive le grandi conquiste del commercio globale di prodotti, tecnologia e idee nel secolo scorso, e in particolare dagli anni ’70. Tuttavia, guardando al futuro, l’impatto di COVID e altri sviluppi potrebbero fare la differenza. “Potremmo aver visto il picco della globalizzazione e la sua estensione potrebbe continuare non solo per anni ma per decenni a venire”.

Pubblicità 7

Contenuto dell’articolo

Nessuna breve recensione può rendere giustizia a questo libro, una scoperta tratta non solo dalla mia lettura, ma anche dai commenti dei sondaggi di altri importanti revisori, la maggior parte dei quali ha un piede nella porta della rete zero. La loro conclusione – una recensione del Financial Times – è che mentre Smil ha fornito un’affascinante storia dello sviluppo industriale e il ruolo dell’energia a base di carbonio in questo sviluppo, è un peccato che non sia dalla nostra parte in questo caso.

Smil dice che il suo libro è scritto per un laico. Ma direi che nessun politico o pensatore serio – nel governo, negli affari o nel mondo accademico – può davvero leggere come funziona il mondo senza almeno preoccuparsi della possibilità di un grande zero nello zero netto.

• E-mail: tcorcoran@postmedia.com | Twitter:

Annunci

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione attivo e civile e incoraggiare tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per essere moderati prima che vengano visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, se c’è un aggiornamento in un thread di commenti che stai seguendo o se si tratta di un utente che stai seguendo. Visita le nostre Linee guida della community per ulteriori informazioni e dettagli su come modificare le impostazioni e-mail.