Joe Marler spera che il nuovo stile di vita inclusivo prolunghi la sua carriera fino alla Coppa del mondo di rugby del 2023

esclusivo:

Mentre si avvicina al traguardo della sua carriera di rugby decorato, il due volte campione della Premier League Joe Marler racconta a Mirror Sport come l’adozione di uno stile di vita inclusivo potrebbe portarlo alla Coppa del mondo di rugby del 2023

scarica il video

Il video non è disponibile

Joe Marler mangia un peperoncino intero dopo essere risultato positivo al COVID

Il mondo del rugby ha la fortuna di avere modelli come Joe Marler, che sarà il primo ad ammettere di non essere sempre stato un esempio da seguire.

I fan di England e Harlequins saranno ben consapevoli della sua crescita negli ultimi anni, curandolo gradualmente dalle battute disciplinari che un tempo lo gettarono in una luce sfortunata. Ora, il nazionale di 79 uomini è concentrato sul godersi il resto della sua carriera professionale e un approccio olistico alla vita potrebbe essere la chiave per le sue possibilità di emergere sotto Eddie Jones alla Coppa del mondo di rugby del 2023.

“Cerco costantemente di trovare un equilibrio tra la mia vita lavorativa, la mia vita familiare e la vita familiare, cerco di essere un buon padre e marito, cerco di fare il check-in con i miei amici, trascorrendo del tempo con me stesso per assicurarmi di stare bene , il tutto pur cercando di essere un giocatore di rugby professionista” sport allo specchio.

È molto diverso dal vecchio Marler, che si sarebbe adattato a una comprensione “vecchia scuola” di cosa significhi mascolinità. Loose prop è diventato un convinto sostenitore della salute mentale e l’anno scorso ha recitato in un documentario Sky intitolato “Big Boys Don’t Cry”, esplorando le sue lotte con la depressione.

Esplorerà un altro lato di se stesso entro la fine dell’anno, quando apparirà in “Queen for the Night” di ITV. Presentato da Lauren Kelly e con personaggi del calibro di Mr. Motivator e del comico Rob Beckett, Marler subirà un restyling da drag queen mentre approfondisce una fiorente carriera televisiva.

Nell’ultima fase del suo percorso verso la soddisfazione, Marler ha collaborato con Bioglan Supplements, il cui approccio al benessere e al mantenimento lo ha reso “facile da indossare”. Il talismano di Quins ammette di aver considerato la moglie Daisy una “hippy” a causa del suo interesse per la vita olistica, ma una maggiore accettazione di come il benessere mentale influenzi la salute fisica ha cambiato la sua visione.







Joe Marler ha collaborato con Bioglan Supplements per promuovere la campagna “In Bioglan Balance”.
(

immagine:

Bioglan)

Pensi che Joe Marler dovrebbe andare alla Coppa del Mondo di rugby 2023? Facci sapere nella sezione commenti.

Lui ride ridendo: “Sto cercando di misurare il mio equilibrio su… probabilmente su base giornaliera, ad essere onesti. Mi sveglio quasi tutte le mattine e dico ‘Va bene, come sto andando oggi?” Cosa devo fare per essere sicuro di questo? Gli aspetti positivi sono più degli aspetti negativi? “

Domande come queste sono tanto più importanti in relazione alla carriera di Marler in campo, dal momento che il front rower è destinato ad entrare nell’ultimo anno del suo contratto con lo Stoop. La conclusione di quell’accordo è perfettamente in linea con le finali dei Mondiali del prossimo anno in Francia, e i suoi occhi si spalancano mentre la testa di Aref trema alla prospettiva di un altro prolungamento.

Il 9 giugno ha segnato il decimo anniversario della prima apparizione di Marler in Inghilterra, dopo la sua sconfitta per 22-17 contro il Sud Africa a Durban. È un segno della sua umiltà che non fosse consapevole del significato della storia e che il famoso “ragazzone” non è necessariamente Tatto Come uno degli statisti più anziani del suo paese.

“Posso classificarmi come veterinario per 10 anni quando mi sono ritirato 100 volte”, chiede, dopo aver trascorso del tempo nella sua carriera in Inghilterra nel 2018 per poi tornare alla Coppa del Mondo l’anno successivo. “Con la quantità di pensionamenti e divieti che ho subito… probabilmente posso classificarmi come veterinario solo per due anni, quindi forse è per questo che sono ancora un ragazzo gigante.

“La mia mente è molto più piccola del mio corpo, come le mie azioni a volte mostrano… Se non gioco di nuovo per l’Inghilterra, sarò molto felice e soddisfatto di come è andata la maggior parte della mia carriera”.

E per una buona ragione. Ha aiutato il suo paese a vincere tre titoli al Campionato Sei Nazioni negli ultimi anni, incluso il successo del Grande Slam 2016. Anche la sua carriera calcistica si è rivelata fruttuosa, vincendo due titoli di Premier League prima di essere eliminato in semifinale di questo anno dai Saraceni il sabato.







Joe Marler è anche l’ambasciatore di Sports Slam, una nuova iniziativa che aiuta i bambini a trovare il loro sport preferito
(

immagine:

Sport Direct e Joe Maguan)

Un’aria di umiltà prende Marler, che è “pienamente consapevole” della sua età – compirà 33 anni prima dei Mondiali del prossimo anno – ma “ama poter dare il proprio contributo” in ogni modo possibile. Ha elogiato Ellis Genji di Leicester come il “calciatore” dell’Inghilterra e ha anche elogiato il “piccolo cucciolo” di Bevan Rudd.

Ha continuato nominando Mako Vunipola come concorrente, osservando che la sua controparte musulmana è “più giovane di me, anche se sembra avere cinquant’anni più di lui”. Sebbene abbia spesso interpretato il ruolo di clown nel corso della sua carriera, Marler afferma che “prende sempre molto sul serio il lato professionale della mia carriera”.

L’esperienza viene naturalmente con il senno di poi e Marler non è molto orgoglioso di imparare dalle sue lezioni. Alla domanda su quale saggezza darebbe a una versione di se stesso di 18 anni se ne avesse la possibilità, la sua risposta è il punto.

“Sii meno di twat. Sii gentile, Joe. “Avrei detto: ‘Sii solo un po’ gentile’. Mi sarebbe piaciuto averlo capito un po’ prima”. Quando gli è stato chiesto se pensava di seguire i suoi stessi consigli per il momento, ha risposto: “Ci sto provando, ci sto sicuramente provando”.

Mentre si avvicina alla fine dei suoi impegni al Queens, Marler è nell’era in cui le stelle della Premier League spesso si rivolgono al clima redditizio della Francia o del Giappone. La partner Daisy “non voleva muoversi” dopo che Marler ha terminato il viaggio di 71 miglia a Twickenham, tuttavia, perché dà un sonoro “no” a spostarsi ulteriormente.

Per quanto riguarda un potenziale passaggio all’allenatore o alla gestione del rugby, non sta trattenendo il respiro: “Riesco a vedere me stesso fare più coaching e gestire più nel mondo del drag che nel rugby. Molto dipende dal fatto che non lo faccio’ “Penso che ci siano molte persone nella gerarchia dei supervisori del rugby che mi vogliono vicino a lui.







Joe Marler si è guadagnato la reputazione di uno dei giocatori più famosi d’Inghilterra
(

immagine:

Getty Images)

“Oh, Gesù Cristo, puoi immaginarmi e [Sir] Bill Beaumont era seduto in una stanza insieme cercando di sistemare le cose? Non mi è permesso nemmeno sorridere in conferenza stampa… perché questo ti fa perdere la Coppa del Mondo! Sciocco, non durerò per cinque secondi.”

Nonostante tutto il focus sulla Coppa del Mondo del prossimo anno e il mistero che circonda tutto ciò, Marler ha già guadagnato un premio molto più prezioso. Non più in conflitto con la dualità di un’intensa carriera nel rugby mentre inseguiva il successo fuori dal campo, la vita in generale gli ha dato un apprezzamento più profondo per ciò che conta di più.

“Avere figli, la mia bellissima moglie mi ha dato quella prospettiva, e poi incontrare molte persone diverse su cose diverse, mi ha liberato un po'”, ha detto. “È bello essere gentili.”

Il giocatore di rugby Joe Marler ha collaborato con il marchio di integratori Bioglan nella loro prima serie In Bioglan Balance insieme all’influencer Matt Carter per mostrare come trova l’equilibrio nella sua vita frenetica. Per guardare la serie, visita bioglansupplements su Instagram.

Leggi di più

Leggi di più